Miami, o la odi o la ami.

Sono passati quattro anni da quando ho messo piede la prima volta a Miami. La destinazione iniziale doveva essere New York , ma per svariate ragioni e circostanze alla fine ho deciso di spostarmi in Florida.

L’impatto iniziale non è stato dei migliori, nonostante il panorama da sogno che offre con le sue spiagge di sabbia bianca e il suo mare azzurro mi ricordo come fosse ieri che appena arrivata non mi è piaciuta…. ebbene si non è stato amore a prima vista, so che fate fatica a crederlo.

 

Era giugno, appena uscita dall’aereoporto mi ha accolto un’ umidità spaventosa, i miei capelli sono diventati ricci all’istante ed una puzza di pesce fritto aleggiava nell’aria… all’epoca non mangiavo molto pesce quindi per me era solo fonte di fastidio, non sapevo che poi quello sarebbe diventato per me “buon profumino di pesce”. Non sapevo che tante cose sarebbero cambiate, che io sarei cambiata.

Il secondo giorno di mare, credendo di essere già abbastanza scura di carnagione, sono andata in spiaggia senza protezione solare; inutile dire che la sera ero un’aragosta con le gambe e ho passato la notte a farmi scendere la febbre. No. Per adesso non stavo vivendo il sogno americano. Decisamente no.

Ma giorno dopo giorno le cose sono cambiate. Sono stati i tre mesi più belli della mia vita. Ho cominciato ad amare ogni singolo istante delle mie giornate dai tramonti a South Beach e le passeggiate in bicicletta a Downtown, alle luci della sera su Ocean Drive.

Miami rimane ancora oggi per me uno di quei posti che porto nel cuore. Quando guardo le fotografie i miei occhi diventano lucidi, perchè quello è il posto dove ho accompagnato la vecchia me, le ho detto che era stato bello stare insieme in questi anni e di non avere paura perchè nella vita si cambia e si cresce.  Quella che avrei riportato a casa dopo questi mesi era una nuova me, più consapevole e matura, ma con il cuore di quella bambina che guardava fuori dal finestrino della macchina in viaggio, sperando che un giorno sarebbe diventato quello di un aereo.

Miami sono pronta a tornare da te .

Precedente Un Ferragosto alternativo nelle Langhe Successivo Arrivederci Miami.