Due giorni in Toscana, tra colori e sapori.

La Toscana ha sempre qualcosa di nuovo da offrire ed è fatta per accontentare tutti. Arte, paesaggi, enogastronomia,mare, terme … non manca praticamente niente direi.

Per il mio compleanno quest’ anno mi sono fatta un regalo speciale e ho deciso di  tornare, stavolta con tutta la famiglia al seguito, nella provincia Senese, una parte della Toscana che amo molto. La particolarità di questo itinerario è che ognuno di questi posti è stato visitato con cane al seguito, dato che con me c’era la mia fedelissima amica a quattro zampe, Zoe. La Toscana si è rivelata una regione davvero pet friendly.

La nostra base di partenza è stata Asciano, dove abbiamo soggiornato per due notti in un B&B immerso nelle crete Senesi, un paesaggio davvero particolare, una gioia per gli occhi. Da qui il primo giorno abbiamo attraversato questo territorio per dirigerci verso Montalcino, ma non senza aver fatto delle soste strategiche.

 

La prima di queste è stata il Poggiarone, una zona commemorativa , ma allo stesso tempo un punto panoramico che ci ha lasciato davvero senza fiato. Dopodiché ci siamo rimessi in cammino, per poi fermarci in una piccola locanda sulla strada che preparava anche panini freschi; e allora come non assaggiare un panino toscano con finocchiona e pecorino? una colazione speciale,impossibile resistere!

Rifocillati e contenti, si riparte e questa volta siamo diretti verso l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, dove l’ordine monastico dei benedettini vive e produce anche diversi prodotti agricoli. Un luogo magico in mezzo alla natura, dove è possibile acquistare anche i prodotti delle loro terre; abbiamo visitato la cantina, assaggiato i loro vini e l’olio e personalmente li ho trovati molto buoni tanto da acquistarli entrambi.

Per l’ora di pranzo raggiungiamo Montalcino e con grande gioia scopriamo che c’è una sagra : la piazza è gremita di bancarelle e stand che vendono prelibatezze di ogni tipo. Così, baciati dal sole, ci sediamo a consumare il nostro pasto, ovviamente con un ottimo bicchiere di Brunello di Montalcino. Il paese è molto carino e ci perdiamo per i vicoli, camminando a testa in su, perché qui ogni angolo nasconde delle sorprese.

 

Nel tardo pomeriggio ci dirigiamo verso l’ultima tappa della giornata : Siena. Città che penso non abbia bisogno di presentazioni. Oltrepassate le antiche mura di recinzione, sembra di fare un tuffo nel passato. E la sua Piazza del Campo è una delle più belle e particolari che abbia mai visto. Favoloso anche il Duomo in stile romanico- gotico.

La sera , stanchi ma felici, ci fermiamo a cenare in un locale molto carino, consigliato dai gestori del B&B dove alloggiavamo. Siamo rimasti davvero molto soddisfatti; abbiamo mangiato dei piatti davvero deliziosi della tradizione toscana, come i pici e il tiramisù al vin santo e cantuccini. Un modo perfetto per concludere in bellezza la giornata.

Continua……