Arrivederci Miami.

Arrivederci Miami. Anche quest’avventura si è conclusa. Si torna a casa con un bagaglio ricco di ricordi e di emozioni. Miami è sempre bella, anche quando piove e il cielo diventa grigio.

Abbiamo avuto modo di viverla in ogni sua sfumatura, di giorno e di notte, nella sua veste tipicamente turistica, ma anche in quella di chi ci vive tutti i giorni. Un piccolo incidente di percorso ci ha portato a modificare i nostri programmi e per la prima volta, dopo tanti viaggi negli U.s.a., mi sono trovata a dovermi rapportare personalmente con la sanità americana.

Vi parlerò in uno dei miei prossimi post di quanto sia importante un’assicurazione sanitaria quando si viaggia verso gli Stati Uniti : è assolutamente fondamentale.

Nonostante questo piccolo imprevisto il resto del nostro viaggio è andato a gonfie vele; questo posto non finisce mai di stupirmi. Sono stati 12 giorni fantastici divisi tra Miami e altre mete che abbiamo raggiunto in giornata ; questa città è infatti davvero un’ ottima base di partenza per visitare alcuni luoghi nelle vicinanze, in autonomia o con viaggi organizzati.

Noi abbiamo scelto di visitare le Bahamas, Key West e le Everglades. Ma ci sono tante altre destinazioni raggiungibili facilmente da Miami, a seconda dei vostri gusti e del tempo disponibile : Cuba per esempio si trova a solo un’ora di distanza in aereo !

 

Grazie alla significativa presenza di popolazione ispanica, in gran parte Cubana, la città è stata notevolmente influenzata in molti aspetti : dalla musica al cibo. Entrambe le facce di questa medaglia, quella latina e americana, riescono a convivere serenamente, dando vita ad una realtà intrigante, un’ America dal fascino latino. Non stupitevi quindi di sentir parlare così tanto spagnolo per le strade.

Scegliete la stagione giusta, preparate la valigia perfetta e partite! Miami vi aspetta!

Precedente Miami, o la odi o la ami. Successivo Amicizia : istruzioni per l'uso.