5 cose da vedere nelle Langhe

La scorsa estate ho avuto il piacere di incontrare per la prima volta le Langhe, e me ne sono follemente innamorata. Chissà perchè a volte ci spingiamo così lontano, dimenticandoci di quello che abbiamo a due passi da casa.

Da Torino, a circa un’ora di macchina, si possono raggiungere dei posti bellissimi, in una cornice da sogno : le Langhe, patrimonio dell’Unesco.  Colline, vigneti, campi di erbe officinali e paesini che sembrano usciti da una favola.

La lista di cose da vedere è sicuramente molto lunga, ma qui ho voluto racchiudere brevemente i 5 posti che mi sono rimasti nel cuore e che secondo me non potete perdervi.

1. Barolo.

In provincia di Cuneo, questo paese della bassa Langa è diventato famoso per il Collisioni              festival, che si svolge ogni estate per le vie del centro storico. Una visita al castello, una passeggiata tra le sue stradine in pietra e una degustazione del famosissimo vino, accompagnato da salumi e formaggi delle zone. Un programma perfetto per passare una giornata speciale.

2. La Morra.

Il centro storico di questo piccolo paesino di 3000 abitanti, con i suoi edifici e le sue chiese merita assolutamente una visita.  Ma quello che più mi ha colpito si trova nel territorio adiacente, tra i vigneti : la cappella del Barolo. Una chiesetta colorata, unica nel suo genere. Abbandonata e quasi ridotta a rudere, venne poi acquistata dalla famiglia Ceretto, che ne affidò la ristrutturazione a Sol LeWitt e David Tremlett.

3. Le panchine giganti.

Realizzate dall’artista americano Chris Bangle, queste coloratissime panchine formato maxi sono 8 e si trovano in diversi punti del territorio. Fanno parte di un importante progetto realizzato dallo stesso ideatore delle opere e da sua moglie : il Big Bench Community Project. Il progetto  si occcupa di valorizzare le aree del territorio in cui  si trovano le panchine, unendo la bellezza dell’artigianato locale alla creatività del design americano. Sul sito  ufficiale https://bigbenchcommunityproject.org/ trovate l’elenco di  tutte le panchine .

4. Coazzolo

Questo paesino è famoso per la vigna dei pastelli giganti. Non servono molte descrizioni in questo caso, le foto parlano da sole. Avventurarsi tra i suoi filari al tramonto, nel silenzio delle colline, vi farà tornare bambini in un attimo ! Anche qui sorge una piccola chiesetta colorata, sullo stile di quella de La Morra, realizzata infatti sempre dall’artista David Tremlett.

5. Sale San Giovanni

Reso famoso dalla fioritura dei suoi campi di Lavanda e dalle altre erbe officinali, questo paesino merita una visita anche per il suo centro storico, in cui il tempo sembra essersi fermato. Il periodo ideale per visitarlo è fine Giugno, così da poter osservare la Lavanda in tutto il suo splendore. Qui trovate il mio articolo completo sulla piccola provenza piemontese : http://www.mytravelingdayoff.com/la-provenza-piemontese-e-i-suoi-campi-di-lavanda/

Non vi resta che cominciare  ad esplorare  questo magnifico territorio chiamato Langhe !

 

Senza categoria
Precedente Tuliparty, un campo di tulipani a due passi da Torino